al Massimo dell'Energia


pilastro della democrazia
marzo 30, 2009, 10:44 am
Filed under: Politica | Tag: , , ,

Ho scoperto una cosa importante, che sinceramente confesso di non aver mai “fissato” nei miei ragionamenti. Non c’entra con l’energia stavolta, ma c’entra con la democrazia. Ne parlo perchè Democrazia ed Energia spesso godono di una strana corrispondenza inversa, nel senso che dove c’è Democrazia, di solito non ci sono fonti di energia, e dove ci sono fonti di energia, non c’è democrazia…strano.

Ma riguardo alla democrazia, dicevo, ho fissato in questi giorni una cosa importante. Qual’è l’unico “potere” che può mettere un freno a chi è riuscito a fare della democrazia uno strumento facilmente controllabile? La risposta è: “il potere giudiziario”.

Quindi, una democrazia, che seppur sistema buono, non è perfetto, perchè può soffrire di qualche vizio, visti i tempi, può essere “controllata” solo dalla giustizia, espressa nel suo organo più elevato, ovvero il Consiglio Superiore della Magistratura. Il capo del CSM è il Presidente della Repubblica (che qualcuno ogni tanto si domanda: “ma a cosa serve il Presidente della Repubblica? ecco la risposta, è il capo del CSM). Il CSM è istituito dalla Costituzione Italiana. Il Presidente della Repubblica è presidente anche di un’altro importante organo, costituito da giudici e giuristi, ovvero la Corte Costituzionale

Solo in virtù di questo importante principio, anche chi è stato eletto a furor democratico di popolo, non è che può fare tutto ciò che vuole, perchè se fa qualcosa di anticostituzionale, o contro la legge, può essere perseguito dal potere giuridico, che è autonomo rispetto al potere legislativo.

Il ministro della Giustizia non può interferire con il CSM, ma ha alcuni poteri limitati che gli consentono di “proporre” al potere giudiziario certe richieste, tipo, rimuovere magistrati, sollevare dall’incarico procuratori, far perquisire gli studi di chi sta indagando portando via hard disk e computers, etc. Ovviamente il ministro della Giustizia può legiferare in merito di giustizia, come nel caso del “lodo alfano” in cui si stabilisce che 4 cittadini italiani (Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Presidente di Camera e Presidente del Senato) godono di immunità dal potere giudiziario, con immediata sospensione dei processi in cui sono coinvolti.

Ma la corte costituzionale, altro organo giuridico previsto dalla costituzione, su richiesta di un magistrato milanese (Fabio De Pasquale) dovrà decidere se il lodo Alfano è costituzionale o meno. Gran finale: finchè la corte costituzionale non decide se il lodo Alfano è costituzionale o meno, il lodo Alfano è legge dello stato, e per cui, i quattro di cui sopra, non sono perseguibili dal potere giudiziario. Di quei quattro, tre sono incensurati, uno è pluri indagato e condannato e, fino a prima dell’entrata in vigore del Lodo Alfano, era sotto processo per corruzione di….indovina un pò…giudici!. Grazie al lodo Alfano non può più essere processato finchè la corte costituzionale non esprime, eventualmente, il suo giudizio sull’incostituzionalità del Lodo Alfano.

Molto interessante…può sembrare noioso, ma è molto interessante…questo è quello che succede lassù, mentre quaggiù ci si dimena tra mutui, rate, crisi, lavoro, stupri, immigrati etc. E’ un pò come leggere un romanzo di draghi, principesse e….Cavalieri.

Mi scuso per la divagazione. Ma a me questa cosa non era chiara, forse perchè a scuola l’educazione civica era un pò lasciata a se stessa…meglio tardi che mai.

Ora inizio a studiare per capire perchè dove c’è energia non c’è democrazia e viceversa.

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: